Basilicata coast to coast-bici da corsa

Tour enogastronomico che ci porterà alla scoperta di paesaggi e sapori della "Lucania", tra le varie metè che incontreremo durante il percorso, va senza dubbio citata la splendida Sapri e Maratea con il suo straordinario Cristo Velato.  Poi, ispirati dall'omonimo film di Rocco Papaleo, partiremo per il tour vero e proprio, incontrando paesi come Trecchina, Lauria, Aliano (dai cui trasse ispirazione Carlo Levi per la sua opera "Cristo si è fermato ad Eboli"), Viggiano, con il suo santurario dedicato alla Madonna Nera, e Craco, col suo centro storico fantasma, per poi giungere a Scanzano Jonico.

Primo giorno: Maratea-Sapri

Difficoltà: media

Lunghezza percorso: circa 30 Km

Altimetria max: circa 1300 mt

Durata: circa 4 ore (escluso visite).

Durata incluso visite: circa 5 ore

Maratea: « Forse in Italia non c'è paesaggio e panorama più superbi. Immaginate decine e decine di chilometri di scogliera frastagliata di grotte, faraglioni, strapiombi e morbide spiagge davanti al più spettacoloso dei mari, ora spalancato e aperto, ora chiuso in rade piccole come darsene. La separa da una catena dolomitica, tutta rocce color carnicino, punteggiata di villaggi semiabbandonati, di castelli diruti e antiche torri saracene, un declivio boscoso rotto da fiumiciattoli e torrenti e sepolto sotto le fronde dei lecci e dei castagni. »

(Indro MontanelliUnico comune della provincia ad affacciarsi sul mare, si estende per circa 32 km sul Mar Tirreno. La sua costa, incastonata in una singolare posizione geografica ed ambientale, è variegata di insenature e grotte, scogli e secche. Numerose e caratteristiche le spiagge costiere, di fronte ad una delle quali emerge l'isola di Santo Janni.

Degni di attenzione sono i fondali e le 131 grotte marine e terrestri, delle quali alcune hanno restituito fossili e reperti preistorici. Su tutte spicca la Grotta di Marina con stalattiti stalagmitiIn più, le montagne dell'entroterra, arrivando con i loro costoni direttamente sul mare, creano un forte contrasto visivo di mare e monti, che dà vita a pittoreschi panorami e scorci visivi.

Secondo giorno: Maratea-Aliano

Difficoltà: media

Lunghezza percorso: circa 130 Km

Altimetria max: circa 2300 mt

Durata: circa 7 ore (escluso visite).

Durata incluso visite: circa 9 ore (con degustazioni)

Aliano: Arrampicato su un colle argilloso a 555 m s.l.m., domina la Val d'Agri e il torrente Sauro nella parte centro-occidentale della provincia al confine con la parte centro-orientale della provincia di Potenza. Nel suo territorio sono presenti numerosi calanchi.

Confina a nord con i comuni di Stigliano (14 km) e Gorgoglione (20 km), ad est con Sant'Arcangelo (PZ) (17 km), a sud con Roccanova (PZ) (21 km) e ad ovest conMissanello (PZ) (14 km). Fa parte della Comunità Montana Collina Materana. Dista 94 km da Matera e 83 km da Potenza.

Carlo Levi: Nella storia recente di questo piccolo centro non si può non ricordare lo scrittore Carlo Levi che qui ambientò il libro Cristo si è fermato a Eboli (1945). Levi durante il regime fascista, negli anni 1935-36 fu condannato al confino in Lucania a causa della sua attività antifascista e trascorse un lungo periodo in Basilicata, prima a Grassano e successivamente ad Aliano (che nel libro viene chiamata Gagliano, imitando la pronuncia locale), dove ebbe modo di conoscere la realtà di quelle terre e della sua gente. Lo scrittore nelle sue ultime volontà espresse quella di essere seppellito ad Aliano tra i suoi contadini. Nel paese sono ancora intatti tutti i luoghi descritti nel romanzo e nei vicoli sono impresse alcune frasi simbolo del libro. Levi ebbe qui l'occasione di scoprire un'altra Italia che era, appunto, quella contadina del Mezzogiorno.

Terzo giorno: Aliano-Scanzano Jonico

Difficoltà: media

Lunghezza percorso: circa 70 Km

Altimetria max: circa 1100 mt

Durata: circa 5 ore (escluso visite).

Durata incluso visite: circa 7 ore (con degustazioni e visita a Craco)

Craco: Craco (Cracum o Graculum in latino) è un comune italiano di 762 abitanti della provincia di Matera in BasilicataNegli anni sessanta, il centro storico ha conosciuto un'evacuazione che lo ha reso una vera e propria città fantasma. Tuttavia, questo fenomeno ha contribuito a rendere particolare l'abitato di Craco, che per tale caratteristica è diventato una meta turistica ed un set cinematografico per vari film. Sorge nella zona collinare che precede l'Appennino Lucano a circa 390 m s.l.m., a mezza strada tra i monti e il mare, nella parte centro-occidentale della provincia. Il territorio è vario, con predominanza dei calanchi, profondi solchi scavati in un terreno cretoso dalla discesa a valle delle acque piovane. A causa di una frana di vaste proporzioni, nel 1963 Craco iniziò ad essere evacuata e parte degli abitanti si trasferì a valle, in località "Craco Peschiera". Allora il centro contava quasi 2000 abitanti. La frana che ha obbligato la popolazione ad abbandonare le proprie case sembra essere stata provocata da lavori di infrastrutturazione, fogne e reti idriche, a servizio dell'abitato. Nel 1972 un'alluvione peggiorò ulteriormente la situazione, impedendo un'eventuale ripopolazione del centro storico e dopo il terremoto del 1980 Craco vecchia venne completamente abbandonata. Ad onta di questo esodo forzato, Craco è rimasta intatta, trasformandosi in un paese fantasma. Nel 2010, il borgo è entrato nella lista dei monumenti da salvaguardare redatta dalla World Monuments FundIl comune, nella realizzazione di un piano di recupero del borgo, ha istituito, dalla primavera del 2011, un percorso di visita guidata, lungo un itinerario messo in sicurezza, che permette di percorrere il corso principale del paese, fino a giungere a quello che resta della vecchia piazza principale, sprofondata in seguito alla frana. Nel dicembre 2012, è stato inaugurato un nuovo itinerario, che permette di addentrarsi nel nucleo della città fantasma.

PREZZI DEL PACCHETTO PROPOSTO

Costo a persona per gruppi di 6/15 partecipanti:

 

€ 670,00 bassa stagione

€ 720,00 alta stagione

 

Servizi inclusi:

  • Pernottamenti in Hotel/B&B 3/4 stelle con trattamento in mezza pensione (escluso bevande);

  • Noleggio bicicletta e Casco;

  • Guida ciclistica;

  • Assistenza tecnica al seguito per trasporto bagagli.

 

Servizi non inclusi:

  • Durante le escursioni in bici si ha la possibilità di pranzare in ristorante/agriturismo (prezzo medio di circa € 40,00/45,00 a persona, comprende: antipasto, primo, secondo, frutta. Sono escluse le bevande);

  • Biglietti per i siti archeologici;

  • Servizio di trasferimento privato Napoli-Maratea e da Scalzano Jonico-Napoli (su prenotazione);

  • Extra e tutto quello non riportato in “servizi inclusi”.

Su richiesta Tour personalizzati.

Per maggiori informazioni e prenotazione, scrivi a: info@irentbike.com

Termini e condizioni

**Per questo tour, I Rent Bike mette a disposizione la bici da corsa in carbonio, comoda e reattiva, ideale per lunghe distanze su asfalto